Blondies, le sorelle bionde


Ammetto l'ignoranza: non sapevo che i Brownies avessero delle sorelle, le Blondies. A scanso di equivoci dico subito che non sto parlando di gruppi musicali ( anche se, parlando di Blondie, mi viene in mente lei ) ma di dolcetti goduriosi. Avete presente quelle cosucce che solo a guardarle vi sale il colesterolo così tanto da far saltare i valori persino ai capelli? ecco...Già i Brownies sono belli tosti, dal punto di vista calorico, ma queste qui, dall'aria così innocente, li superano alla grande. A dire il vero ignoravo la loro esistenza fino al libro di Sigrid, sul quale è riportata una ricetta commovente, da quanto è bella. Da quel momento ho notato un susseguirsi di post dedicati ai Blondies, e alla fine mi sono decisa a provare per la gioia di Danilo ( non so, ma il mio sesto senso mi diceva che gli sarebbero piaciuti). Il concetto è quello del Brownie: dolcetti anglosassoni ipercalorici e composti da burro, cioccolato, uova e zucchero. Solo che qui il cioccolato è bianco e, in più, c'è anche una nota fruttata che mancava nei fratelli "bruni". Anche questi si tagliano a quadrotti, si servono possibilmente con il the, e dalla bocca finiscono dritti al sedere, passando prima per il giro vita dove si fermano per un po'. Signorine in ascolto: ci siam capite :-). Forse non sono proprio il genere di cibo ideale per la prova costume, ecco...piuttosto sono il genere di biscotto da "stravacco" sul divano, quello che sostituisce la vaschetta di gelato o il barattolo di Nutella durante le crisi d'affetto. Io, of course, mi sono limitata a prepararli e ad assaggiarli a modestissime dosi ( mica potevo correre il rischio di avvelenare Danilo, nooooooo? ), ma vi posso assicurare che  il profumo che sprigionano durante la cottura è qualcosa di divino. Io non amo ciò che contiene il burro, ma dal forno usciva un misto di fragranze burrose ( tra burro e cioccolato bianco qui si gioca pesante ) da far perdere la testa. Ma, vi chiederete, per quel poco che hai assaggiato come sono??? croccanti, morbidi, friabili?? domande legittime, che anche io mi sono posta. Comunque, se il Brownie è umidino e soffice, il Blondie è croccante e friabile. La consistenza ricorda, vagamene, quella dello Shortbread ( biscottino scozzese 100% burro ), ma più friabile e sbricioloso....almeno, questa è  la mia  esperienza, poi non so se ho sbagliato qualcosa o dovevano venire fuori proprio così. Per maggiori informazioni, passate da Danilo che sul punto può tenervi un seminario ( la sua è stata una conoscenza assai approfondita). Rispetto alla ricetta di Sigrid ho apportato alcune varianti: ho ridotto le dosi circa a metà e ho omesso il cocco, dato che non ne avevo più. Per il resto tutto uguale...o quasi...

Ingredienti per una decina di quadrotti
60 gr di zucchero di canna
50 gr di cioccolato bianco
50 gr di burro mobido
60 gr di farina
1 uovo piccolo
1 pezzetto di mango essiccato 
1 pezzetto di papaia essiccata 

Preparazione
Sbattete il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso, quindi unite l'uovo e sbattete ancora, per farlo assorbire. Aggiungete quindi la farina, il cioccolato tritato grossolanamente e la frutta anch'essa tritata. Rivestite una tortiera quadrata con carta da forno e versatevi il composto, livellandolo bene. Infornate a 180° per 20' circa o fino a che la superficie sarà un po' dorata. Spegnete fate raffreddare, quindi tagliate a quadrotti e servite.

Commenti

pips ha detto…
hihih quanto mi hai fatto ridere parlando di parentele tra brownies e blondies non ne hai idea!!! anche io sto sentendo parlare sempre più spesso di queste sorelline dall'aria così innocente, ma tra una cosa e l'altra non sono ancora riuscita a provarle. Vedo che tu ne hai fatta un piccola dose, io la prossima volta ne farei il doppio così li tengo di scorta... se durano ;P Un bacio
Francesca ha detto…
Mi sa che devo replicare, in effetti....tra l'altro ho visto anche altri procedimenti per farli, quindi voglio capire se devono essere così friabili o più morbidi. Un bacione e grazie!!!
Federica ha detto…
Se già l'idea delle sorelle dei brownies mi attirava, l'aver detto croccanti e friabili da ricordare gli Shortbread mi ha dato il colpo di grazia insieme a quel leggero tocco esotico della frutta disidratata :D! Li vogliooooooo! Un bacione
Chiara ha detto…
ti ho scoperta nel blog di Marianna (Marifra) e sono venuta a dare un'occhiata, hai un bellissimo blog, complimenti!Mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori, a presto!
Francesca ha detto…
Federica: ehehehe, ho esagerato con la descrizione ? ^_^
Chiara: grazieeeeeeeeeee!!!!!!
marifra79 ha detto…
Mi piace sempre di più la parentela fra brownies e blondies!!! Un abbraccio carissima
Francesca ha detto…
^_^ un abbraccio a te Marifra!!!!!!!!!!
Palepinkradish ha detto…
Ciao Francy, mi hai fatto proprio sorridere per la parentela tra B & B..e io delle blondies non sapevo proprio niente.sicuro una ricetta da provare. è la prima volta che passo di qua, bello il tuo blog!
mi metterò tra i tuoi seguaci, io sono nuova del web . a presto Ste
Francesca ha detto…
Grazie Ste!!!!!!!!!!!
Mirtilla ha detto…
alberi geneoligi gastronimici,sarebbe una gran bella idea!!!
Francesca ha detto…
Vero Mirtilla???? ^_^
Ombretta ha detto…
Non saranno l' ideale per la linea , ma per coccolarsi Si :-) ciao
Francesca ha detto…
Grazie Ombretta!!!!!!!!!
carla ha detto…
pensa un po' francy che ammetto anche iola mia ignoranza!!!
brava bei dolcettini blondies!!
Francesca ha detto…
Grazie Carla!!!
Memole ha detto…
Ma che belli questi dolcetti...
Francesca ha detto…
Grazie Memole!
bellissima questa idea dei blondies!!! :)
Simo ha detto…
...un pò calorici, ma strepitosi!
Tabita ha detto…
Uh, pure io ne ignoravo l'esistenza fino al momento in cui ho letto il tuo post! Che dire, al di là dei conosciuti effetti 'once on your lips, for ever on your hips' sembrano davvero fantastici! E fortunato Danilo :D
Fabiana ha detto…
Io li conoscevo, ma non certo con mango e papaya.....super golosi e pure "virtualmente" facili!!!

Un saluto,

Fabi
Francesca ha detto…
Grazie a tutte...Tabita: ehehehe, sono esattamente così!!!!!!!!!!!!!! ^_^
lerocherhotel ha detto…
Dici bene, hanno un'aria davvero innocente ma sono una bomba! Come si può resistere però?!?
Francesca ha detto…
Grazie Lerocher!!!!!!!!
ELel ha detto…
Ahahahah! Queste non le conoscevo nemmeno io!