Finto cous cous con vellutata di pisellini

Non so perchè, ma le ricette che iniziano con " Finto X..." fanno subito figo. Almeno, dentro di me funziona così . Forse è la vecchia storia del "Pesce veloce del Baltico", che null'altro è se non merluzzo ( anche se in un blog vegetariano non dovrei nominarlo, ma se serve a rendere l'idea..), ma i titoloni delle ricette attirano sempre, e rievocano subito atmosfere d'alta cucina. Poi, spesso, dietro al nome altisonante si nasconde una colossale cretinata, come nel caso di questa ricetta qui: meglio chiamarla "Finto cous cous con vellutata di pisellini " o "Cavolfiore crudo con passata di piselli"? dai, la prima!!!Su di me, certamente. Su mio padre, che guarda al cous cous come a una cosaccia  immonda, forse la seconda soluzione, comunque dato che il blog è mio, me lo gestisco io. Torniamo alla ricetta. L'imput definitivo per provarci è stato dato dalla "diavolessa" Alice ( diavolessa perchè è la prima a segnalarmi le offertone di Bol e Amazon, facendo decadere ogni mio buon proposito di risparmio :-D ), che qualche giorno fa ha proposto una sua splendida versione, ma la ricetta circola da tempo anche sui giornali ( ne avevo vista una versione coloratissima su Cucina Naturale). Io, incantata dalla ricetta di Alice, mi sono recata al supermercato, ho comprato un cavolfiore enorme che per metà ancora alberga in frigo (perchè purtroppo a me i cavolfiori fanno un brutto effetto, secondo solo all'effetto dei ceci ) e mi sono messa all'opera. Opera. Si fa per dire, dato che la difficoltà di esecuzione è pari a -10. Unico fastidio sta nello staccare le cimette del cavolfiore e nel lavarle.Per il resto easy all'ennesima potenza. E carino da presentare. E buono da mangiare. Poi, volete mettere il figurone che farete con gli ospiti quando gli metterete nel piatto una "cosa" che loro pensano sia cous cous mentre si accorgono poi che è verdura? e una verdura che mai mangerebbero cruda, tra l'altro. Pensare che il cavolfiore crudo è delizioso, forse ancor più che cotto: basta tagliarlo finemente, condirlo con generosità ed il gioco è fatto! Altro vantaggio del cavolfiore crudo è l'assenza di quel fastidioso profumino che invade l'aere durante la cottura del suddetto. Insomma: bisogna provarlo almeno una volta nella vita! Tornado al titolo della ricetta, in questo caso al mio finto cous cous ho unito un condimento visto su Cucina Naturale di questo mese che, guarda caso, completava un cous cous vero. Trattasi di condimento a base di agretti ( o barba d frate ) e, sulla rivista, era  arricchito da una salsa di zucchini:  io, per rendere il piatto un pochino più completo,  li ho sostituiti con i piselli. Risultato: un piattozzo fresco, leggero e divertente cosa che di questi tempi a me fa sempre piacere. Ecco, per la cronaca: ieri niente Fiera Carolingia, dato che il tempo era uggioso...a malincuore vi ho rinunciato, tornandomene a casa a studiare una causa di lavoro noiosa e complicata e cosa è successo? che nel pomeriggio il sole spaccava le pietre :-( Inoltre, per completare il quadro, mi sono ricordata che l'udienza relativa a suddetta causa è giovedì 12 maggio, data in cui avevo già programmato una gratificante gita al Salone del Libro. No comment.

Aggiornamento alle ore 16.30: ho scoperto che l'udienza è stata rinviata :-) Ergo: si va al Salone!!!!!!!!!!!!!!!!!
 
Ingredienti per una persona ( metto le dosi solo indicative: regolatevi "de panza" )
1/2 cavolfiore piccolo
un mazzetto di agretti
70 gr di piselli freschi o surgelati
1 baccello di vaniglia
olio
sale
curcuma
pomodori per guarnire

Preparazione
Lavate il cavolfiore e staccate le cimette. Mettetele in un frullatore e mixerate il tutto, riducendolo a granelli come se si trattasse di un vero cous cous. Mettetelo in una terrina. Sbollentate gli agretti, quindi tagliateli a pezzettini piccoli e uniteli al "cous cous", quindi condite il tutto con olio, sale e curcuma. Fate riposare. Nella stessa acqua di bollitura degli agretti fate lessare i piselli, quindi scolateli e frullateli con un goccio di acqua, sale e i semini grattati dal baccello di vaniglia. Guarnite il cous cous col pomodoro tagliato a tocchetti e servitelo con la crema di piselli.

Commenti

Tabita ha detto…
Mi spiace per la fiera :-(
Io questo finto cous cous ce l'ho sulla to-do list da dicembre,quando l'ho scovato su cucina naturale... purtroppo temo che il mio mixer non abbia le forze di sottoporsi ad un tale sforzo, e andrebbe certamente all'altro mondo!
P.S. io sto lavorando ad una finta causa di lavoro (un lincenziamento per giusta causa) per un seminario, devo sostenere la difesa del datore... Capisco che fiera e salone del libro erano mooooolto meglio :-)
Simo ha detto…
ma che piatto meraviglioso...si presenta benissimo...
e della sua sfiziosità...ne vogliamo parlare?
Buonissima giornata, bacioni
Francesca ha detto…
Veramente invitante questa ricetta1!!
Francesca ha detto…
Tabita: vedo che mi capisci :-(((
Simo: grassie :-)
Francesca. un grazie di cuore anche a te
Alessia ha detto…
Complimenti per la presentazione perché è veramenta "figa" e rispecchia assolutamente il titolo altrettanto altisonante.
Io sto imparando a mie spese che maggio è un po' come marzo, non bisogna mai fidarsi e vestirsi leggeri quando non c'è il sole, per mettere in borsa l'ombrello quando sembra sereno..
Francesca ha detto…
Grazie Alessia!!!!!!!!!!! un bacio e piacere di conoscerti...^_^
Giovanna ha detto…
Che ricetta interessante e stuzzicante. Proprio da provare!

Baci Giovanna
Francesca ha detto…
grazie!!!
chamki ha detto…
Permettimi di dissentire ma a me la parola finto non piace neanche un po'! La foto pero` mi piace molto, e il cavolfiore invece non lo compro piu` da mesi da quando ho scoperto che qui viene abbondantemente irrorato di pesticidi. Ciao!
viola ha detto…
almeno ogni tanto qualche buona notizia! Evvai col salone del libro....scatenati mi raccomando (ma ci si può scatenare al salone del libro? ;)
Senti, questo piatto invece è proprio sfiziosissimo! Non ho mai provato il cavolfiore crudo.....ma ora è solo questione di tempo :D
Un bacio
Francesca ha detto…
Chamki: no problem :-))) Un bacio e grazie per essere sempre presente!!!
Vola: certo che ci si può scatenare....fin troppo :-)))) Un bacione
Lo zucchino d'oro ha detto…
Mamma mia che voglia di cavolfiore crudo. cric croc cric croc. Bello sgranocchioso.
Se non puoi andare il 12 vai il 13 che ci sono io che suono!!! Ho lanciato un'idea sul blog, fammi sapere che ne pensi

ciao!
Francesca ha detto…
Stefano, ufffffff :-((( no, ho già preso appuntamento con una mia amica per il 12 :-(((( però ti penserò, ok? corro sul tuo blog!!!!
Azabel ha detto…
Uh, ecco, mi ero dimenticata la versione su cucina naturale... che se non erro era fatta con i broccoli, ricetta di Virginia-Spilucchino, vero?
Francesca ha detto…
Ciao Aliciuzza!!!! no, su CN era fatta col cavolfiore, la curcuma i pinoli e l'uvetta....però adesso mi hai messo una curiosità!!!!!!!