Di tentati omicidi, mea culpa e resurrezioni...

 Okkey, confesso che ho ucciso....o meglio, ho cercato di uccidere...per fortuna, grazie ai consigli della Chia, il più terribile dei crimini non si è consumato e, anzi, ho anche fatto il miracolo (già che siamo in tema di santità e beatificazione). Prima che pensiate che la sottoscritta è definitivamente partita per la tangente, mi spiego: vi ricordate il mio incontro con la Chia e il dono di PM? ecco, da quel momento io mi sono sentita moralmente in debito con il piccolo Slimer, accudendolo con tanto amore ( che in gergo "fornaio" vuol dire "rinfresco") e prendendomi cura di lui. Solo che, passato l'entusiasmo iniziale, ho iniziato a sentire il peso di un simile fardello: ora, non che sia un'impresa impossibile, ma per una persona che lavora (come cerca di fare la sottoscritta), accudire la PM non è impresa da poco, dato che bisogna mettere in conto un rinfresco ogni 5, 6 giorni, una panificazione come si deve (per non buttare la creatura che resta dopo il rinfresco) e una riattivazione con miele o malto ogni tanto, giusto per rafforzarla. Ecco, ultimamente tutto ciò stava venendo meno: rinfreschi ridotti a una volta a settimana, panificazioni ridotti alla pizza del sabato per Dany, impasti fatti velocemente nell'impastatrice ( mea culpa mea culpa ). Risultato di cotanta imperizia è stato che la mia bimba stava tirando le cuoia e così ho chiesto aiuto ala Chia, che mi ha consigliato di fare rinfreschi molto frequenti (uno ogni 6 ore) e con miele sciolto nell'acqua. Io confesso che non ho potuto osservare il periodo tra un rinfresco e l'altro, ma ho capito che la mia Slimer evidentemente aveva solo bisogno di un'incentivo: dopo due soli rinfreschi è partita in quarta moltiplicandosi a dismisura ( avete presente il tremendo Blob? ecco, mancava poco che la maledetta m'invadesse casa) tanto da costringermi a dare i figli in adozione a parenti e amici che, chissà perchè, non sono mai entusisti della cosa. La mia, comunque, ora se ne sta nel suo bel vasetto, la rinfresco ogni 4 giorni circa e la tengo a temperatura ambiente. Risultato della mia nuova maternità sono stati tanti bei ( e buoni) panini e un tot di libri acquistati sul tema ( vi prego, vi prego...) Ora vi dò la ricetta di un pane semplicissimo, fatto con farina integrale ( che lievita meno velocemente però), ideale per colazione, se vi piace il sapore rustico di questo tipo di farina.  L'autrice della ricetta èlei , ma io ho ridotto le dosi e aggiunto il sale (poco, ma secondo me ci vuole). 
 


Ingredienti per una pagnottina
150 gr di PM rinfrescata
110 gr di farina integrale
acqua q.b.
sale un pizzico

Preparazione
Ho sciolto la PM nell'acqua (circa 50 gr ma regolatevi ad occhio ), quindi ho aggiunto la farina e un pizzico di sale. Ho impastato con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo, quindi ho messo in forno a lievitare per  (era sabato nel primo pomeriggio). Verso le 19.00 ho ripreso l'impasto e l'ho messo in uno stampo da cake foderato con carta da forno e ho rimesso a lievitare per tutta la notte. Al mattino ho acceso il forno a 200°, ho spruzzato la superficie del mio pane con un po' di acqua e ho infornato per circa 30' (era piccolo). Quindi ho sfornato.


Qui sotto, invece, uno degli esperimenti meglio riusciti (la foto fa schifo, me ne rendo conto), fatto con 200 gr di PM, 200 gr di farina oo e 100 ml di acqua: il Pane del Rinfresco, insomma, di cui vi avevo già parlato qui

Commenti

nicole ha detto…
che invidia... io e la panificazione non ci capiamo! :*
Ely ha detto…
oh che spavento pensavo che avessi commesso chissà quale crimine... :-))) davvero per te è faticoso mantenerlo? sai che invece io che sono incasinatissima e disorganizzata è una delle poche cose che riesco a fare regolarmente? segno la ricetta, tutti gli impasti con il LM non possono che essere miei, ciaoooo
chamki ha detto…
Qui la pm non e` mai nata. . . non che non ci abbia provato, ma faccio gia` fatica a prendermi cura di me. Ciao carissima.
Francesca ha detto…
Nicole: ma sono sicura che non è vero, sai??? ^_^
Ely: in effetti non è difficile, basta organizzarsi un pochetto...ma a me tante volte mancava la voglia! Un beso
Chamki: la prossima volta che la mia "figlia" te ne spedisco un po'????
Patrizia ha detto…
Ciao carissima...non oso buttarmi in questa avventura (PM) anche se invidio molto chi riesce ad accudirla con amore...buonissimo questo pane e ne avrei assaggiato un pezzettino volentieri!!! Un bacio e buona settimana...
Francesca ha detto…
Grazie Patty....un bacione enorme
Saretta ha detto…
Davevro la rinfreschi ogni 4 gg?!Alla jia(fore è davvero vecchia e sia accontenta..), basta una volta a settimana!Belli entrambi i pani!
Kiara ha detto…
Concordo con Patrizia, non oso nemmeno io cimentarmi in tutto questo...preferisco cibarmi delle vostre esperienze! Bravissima!!
viola ha detto…
Grande ammirazione per chi si dedica con amore e dedizione a questa straordinaria creatura. Io non me la sento, già sono un pò stressata dalle incombenze tanto da fare sempre tutto sul filo di lana, con l'acqua alla gola e risultati qualche volta non proprio spettacolari. Se avessi la PM credi rischierei il ricovero ;)
Ma mi piacerebbe eh....chissà, magari deve solo arrivare il momento giusto della vita..chissà. Però tu sei brava.....ti ammiro molto, e le tue foto dalla tua richiesta d'aiuto di qualche tempo fa sono diventate bellissime! Doppiamente brava......;)
Un bacione e se deciderò per la PM ti consulterò senz'altro.
Un bacione
Francesca ha detto…
Saretta: oggià...così rimane molto attiva..
Kiara: ma nuuuuuuuuuu...non è poi così difficile...
Francesca ha detto…
Viola: ma tu sei un angelo!!!!!!!!!!!!!!!!! ^_^ P.S. se hai bisogno di consigli sulla PM chiedi pure: non sono una maga come altre blogger, però ho moooolti libri ^_^
Mapi ha detto…
Belli questi pani!
Secondo me il pane fatto con lievito madre è molto, ma molto più buono di quello con lievito di birra. Peccato che quest'anno abbia assassinato il mio, dopo 7 anni di vita insieme. Non l'ho ucciso in via definitiva però: ne ho sempre un pezzetto in freezer e un vasetto di croste essiccate in dispensa da riattivare quando mi riprenderà la febbre... :-)
Un bacione bella!
Francesca ha detto…
Mapi: ma non l'hai uccisa tout court, suvvia...dato che ne hai conservato un pezzetto secondo me potresti essere scagionata...io rischiavo di ucciderla tutta....avrei commesso un figlicidio, ti rendi conto???? Un bacio grande
Tabita ha detto…
Io la pm l'ho "creata" da me esattamente un anno fa, seguendo le istruzioni di Petula... Purtroppo dopo l'entusiasmo iniziale il tempo per prendermene cura è stato sempre meno, ora è in frigo in stato comatoso ma il tuo post ha risvegliato il mio istinto materno e corro a rinfrescarla sperando non sia troppo tardi ;-)
Le mou di cui parlavo le trovo nel reparto delle caramelle, sacchettini trasparenti da 270 g l'uno e mou confezionate con carta a righe gialla e "oro",con il logo di una mucca e la scritta "cream fudge" in marrone... Fammi sapere se le trovi, il mio omino dice che sono buonissime!
Francesca ha detto…
Vedo che l'istinto materno non è il nostro forte...però secondo me ,Tabita,il miracolo riuscirà anche a te :-))) Quanto alle caramelle: domani corro a vedere....Dany mi potrebbe fare una statua!!!! bacio