Only for men: Tiramisù allo zabaglione

E' da qualche anno che mi pongo la domanda, ma da oggi la richiesta di una risposta è diventata pressante: perchè ho deciso di fare l'avvocato? che ci sia del masochismo dietro alla mia infelice scelta? Potevo ben decidere di fare tutt'altro (volevo fare la psicologa...o la dietologa) invece di 'sto mestieraccio che ti dà solo delle gran rogne per due (e non è un modo di dire, perlomeno per noi giovani avvocati) misere lire. E se aggiungiamo che, ultimamente, nemmeno mi piace più tanto fare quello che sto facendo ( starei tutto il giorno a cucinare e a fotografare, ecco, l'ho detto), ben capirete che il mio morale in 'sti giorni è sotto ai talloni. Ecco, a tal pro, una ricettina come questa che sto per presentarsi è davvero a prova di crisi di pianto: è una di quelle botte di allegria capace di resuscitare un morto. Peccato che non faccia per me per varie ragioni: il mascarpone, il Marsala, le troppe uova....Ma pasticciare tra pentole e fornelli mi rilassa e tranquillizza in ogni caso, quindi lo scopo del dolce è stato raggiunto lo stesso, anche se non per via diretta (diciamo che la consolazione è passata dal cuore e non dalla bocca). Più che altro, questa, è una ricetta dedicata agli ometti in ascolto: troppo calorica per noi madamine sempre a dieta! Infatti i miei uomini di casa se la sono sbafata in un attimo, mentre colei che condivide la vita con mio padre....beh, è andata più cauta. Il concetto è quello di un classicissimo Tiramisù ma, e qui sta il bello, invece di unire al mascarpone i tuorli tout court, li ho prima montati a mò di zabaglione. Tra l'altro, cuocendo, i tuorli  diventano anche più sicuri. Avrete capito che rispetto al normale Tiramisù cambia solo qualcosina, ma questo è uno di quei casi in cui una piccola variante è in grado di trasformare completamente un dessert. Inutile dire che è stato molto apprezzato anche se, a ben pensarci, forse sono stata un po' di manica larga col Marsala. Morale della favola: se volete fare inciuccare i vostri consorti/fidanzati/amici, beh, questa può essere la soluzione...

Ingredienti per 4 persone
200 gr di mascarpone
2 tuorli
2 albumi
80 gr di zucchero
marsala
una decina di savoiardi

Preparazione
Montate a neve gli albumi. In una ciotola montate i tuorli con  50 gr di zucchero, quindi aggiungete 4 cucchiai di Marsala sbattete tutto molto bene, facendo cuocere a bagnomaria fino a quando si sarà addensato e velerà il cucchiaio. Fate raffreddare. Mettete il mascarpone in una ciotola, aggiungete il resto dello zucchero quindi, piano piano, aggiungete lo zabaglione e, infine, gli albumi. Mescolate dal basso verso l'alto per non smontare il composto. Mettete in un piatto un bicchierino di marsala e allungatelo con acqua. Intingetevi i savoiardi e procedete come un normale Tiramisù, alternando in 4 ciotoline (o in una teglia) strati di biscotto a strati di crema. Concludete con la crema, mettete in frigo per qualche ora, quindi servite.

Commenti

Tabita ha detto…
Pure per me troppo "uovoso" nonchè "mascarponoso" ma passo per solidarizzare con l'avvocato, anche a me -che tuttavia sono ancora all'università- capita di chiedermi chi me lo stia facendo fare... Ieri china sui libri di diritto del lavoro ma con la testa fra i fornelli mi ponevo il tuo stesso interrogativo..
Bacione!
Francesca ha detto…
Beh Tabita, tu sei ancora in tempo...non dico per lasciare l'Università e cambiare facoltà, ci mancherebbe, ma per decidere di non intraprendere la professione, una volta laureata...tra pratica, esame di Stato e rogne varie si inizia a lavorare a 30 anni e per cosa? per avere l'angoscia, zero riconoscenza e nemmeno uno stipendio! Un bacio grande
Simo ha detto…
Posso solo sognare guardandolo...il mascarpone mi è categoricamente vietato.
Ma che libidine....!!
Io l'avvocato non potrei mai farlo...sono troppo sensibile, e mi immedesimo altrettanto nelle vicende altrui...
Un bacione e buon fine settimana
Francesca ha detto…
Grazie Simo: l'ho detto...questo è solo per gli uomini eheheh! quanto all'avvocato, mamma mia, cosa ho mai fatto....:.(((
Patrizia ha detto…
Io invece oltre a guardarlo me lo mangio anche!!! Troppo buono per essere solo osservato e chi se ne frega della dieta...un bacione e buona giornata!!!
Azabel ha detto…
Nono, macché solo per uomini... a me, in un'altra vita, sarebbe piaciuto tantissimo!
/Ci sarà pure un motivo se sono grassa da far schifo, noooo? :D
Francesca ha detto…
Patrizia: grazie cara!
Alice: ma va lààààààà....non scherzare!!! e se in una prossima vita ti reincarnerai, vorrà dire che ti manderò una coppetta di questo tiramisù!
Saretta ha detto…
Seconodo me Francy voi legali avete molte possibilità, oltre alla carriera forense...imprese,banche tec etc il legale è sempre necessario!
Sul dolce...ma come fai a non assaggiarne nemmeno un pezzetto?SArà mica un cucchiaio a sballare il regime, no?Ogni tanto fa bene lasciarsi andare un po :)
Francesca ha detto…
Saretta, sapessi quanti curricula ho mandato in giro...ma le banche cercano laureati in economia, le imprese non assumono quasi più, e così noi siamo "condannati". Quanto al dolce, no, nemmeno un pezzettino: odio sia il mascarpone che il liquore :-(
chamki ha detto…
wow che meraviglia, e anche le foto bellissime, mi piace molto quell'azzurro sospeso nel vuoto. . . ma perche` hai deciso di far l'avvocato? Sto guardando la serie TV che va in onda alla CBS, The good wife, non so se la fanno in Italia, in cui la protagonista e` un'avvocato e felicissima di esserlo, il suo lavoro le piace da morire. Dovresti ravvivare i motivi che ti hanno spinta a decidere per questa carriera, o solo decidere di amare il tuo lavoro qualunque sia, perche` questo e` quello che ti sta offrendo la vita, a meno che non ci siano altre strade aperte nella direzione che ti attrae. Ma mica vorrai fare la casalinga? La riconoscenza non e` qualcosa che si puo` decidere di avere dagli altri, anzi proprio chi la cerca non la trova mai, fa questo tipo di effetto negli altri, ma se smetti di volerla te la ritrovi che ti viene incontro. Difficile da capire? Proprio come la vita. :))
chamki ha detto…
Ho appena letto che odi sia il mascarpone che il liquore, ed eppure l'hai fatto, e l'hai fatto benissimo, ti e` pure piaciuto farlo. . . secondo me significa che per il tuo lavoro puoi fare altrettanto...
Francesca ha detto…
Chamki Chamki...ma quanto bene ti voglio io? perchè ho fatto l'avvocato? perchè mi piaceva...poi ho capito che un conto è quello che si vede nei film e si legge nei libri, altro il lavoro vero. Il mio lavoro, a dirla utta, nemmeno mi dispiace, soprattutto io amo diritto penale...il problema è che per i giovani avvocati c'è poco lavoro (solo qui ad Asti siamo più di 300) , quindi ho molti tempi morti in cui rifletto e mi pongo domande...e quando il lavoro c'è uno non rimane appagato come vorrebbe, nemmeno economicamente...a 33 anni vivo ancora con mio padre e gli unici progetti che riesco a fare col fidanzato (ingegnere, quindi messo come me ) sono di viaggi....ah, che grama la vita!!!
Mirtilla ha detto…
buonissima!!ma una coppetta sola nn basta :)
Alessandra ha detto…
Vedrai che realizzerai tuti i tuoi desideri tesoro...ne sono certa.

Io ogni tanto lo mangio il tiramisù,versione classica,come la tua :)
Francesca ha detto…
Mirtilla: basta, basta...ma anche no ehehe...
Alessandra: un bacio Ale e grazie!!!
Titti ha detto…
Mi sa che tutte ci ritroviamo più o meno nella stessa situazione. Io frequento ancora l'università e a volte, quando vado a certe lezioni, mi chiedo se abbia fatto la scelta giusta. Poi però, torno a casa e mi metto ai fornelli ... così mi rilasso e torno in pace col mondo :)
La ricetta è sfiziosissima! amo il tiramisù!!!!
Beati gli uomini che se lo possono mangiare senza troppi sacrifici :D
Stasersa mi accontenterò di sognarlo !
viola ha detto…
Eh mia cara, anch'io uso la cucina a scopo terapeutico. Quando sono lì lascio fuori tutto il resto, e anche a me piace molto fotografare...
Senti, se preopio ti stanchi e decide di cambiare fammi un fischio che ci inventiamo qualcosa ok? ;)
Intanto questo rtiramisù allo zabaione mi aiuterà ad ingannare l'attesa ;)
E' favoloso!
Un bacione e buon w.e
chamki ha detto…
Tesoro, con questa piccola chiacchierata abbiamo stabilito che non e` del tutto vero "nemmeno mi piace più tanto fare quello che sto facendo" infatti poi dici "nemmeno mi dispiace, soprattutto io amo diritto penale", quindi il problema non e` che ti piaccia o meno il lavoro, ti dico questo perche` le parole sono importanti e lasciano il segno in noi stessi quando le diciamo e anche negli altri, il problema e` che non c'e` abbastanza lavoro! che non vengono fatte programmazioni alle Universita` per stabilire per esempio di quanti avvocati c'e' bisogno ad Asti! 300 mi sembra un numero pazzesco, insomma in Italia mi pare che non ci sia la volonta` di fare le cose bene, cioe' manca l'educazione di base che guardi al futuro e la struttura adeguata che aiuti a fare le scelte per il futuro. Che pena! Credo che non ci siano nemmeno le spinte per fare qualcosa di diverso che smuova la gente da questa situazione stagnante, perche` non sei mica sola in questa situazione! Auguri!
Francesca ha detto…
Titti: allora w la cucinoterapia!!!!
Viola: dai, dico sul serio: sarebbe bello inventarci qualcosa, qualcosa che unisca le nostre passioni...chi lo sa che non abbiamo fortuna???tengo pronto il fischieto!
Chamki: hai colto nek segno....perfettamente. e non aggiungo altro :-) Un abbraccio
Patty ha detto…
Mi piace, mi piace un sacchissimo l'idea dello zabaione al posto dei tuorli crudi...e ti puoi sbizzarrire utilizzando anche un meraviglioso Moscato di Trani o un Bukkuram, stupefacente moscato di Pantelleria, o magari del Vin Santo per sfidare la tradizione...è un'idea molto bella che ti ruberebbero fior di chef. A parte la tua frustrazione lavorativa, credo che tu possa fondare un club. Non che io mi lamenti certo, perchè il mio lavoro mi da possibilità di respirare, ma tenendo il blog ho anche io capito quanto mi piaccia questo mondo e potrei vivere con un grembiule addosso ed un mestolo in mano e morirei felice. Su, su, non ti abbattere. L'importante è comunque fare qualcosa che ci dia gioia, e tu lo fai. Un abbraccio, Pat
Francesca ha detto…
Patty, sei speciale...hai detto delle parole bellissime....è vero, questo mi fa felice, e allora devo sapere godere di questi momenti :-) Per il resto...ma sì, in fin dei conti quello per cui ho studiato, sudato, mi sono (quasi) ammalata...mi diapiacerebbe buttare tutto al vento. Un bacio grande
Ely ha detto…
Francy cara ora per me il mio lavoro, impiegata a tempo perso lo chiamo, le mie 4 ore mattutine sono diventare puro divertimento, dopo averne prese nel davanti e nel didietro, appena esco dall'ufficio ho già bello e dimenticato tutto :-) arrivo a casa e ho la mia cucina, la mia famiglia e il mio blog oltre a tutto il resto, il lavoro? un posto dove almeno per 4 ore resto seduta :-))))
splendido questo super tirami su!!! ogni tanto ci vuole una botta di vita! baciiii
Francesca ha detto…
^________^ sei una grande Ely!!!