Girelle???

Ricordate quell'omino baffuto dall'aspetto vagamente messicano che ci rammentava, in tv o su Topolino ( io leggevo solo quello..e Il Corriere dei Piccoli) che "La morale è sempre quella: fai merenda con Girella"? E noi, ossequiosi, rispondevamo al suo invito. Non troppo spesso, a dire il vero perchè, come vi ho già raccontato, a casa mia andavano per la maggiore le merende fatte in casa; poi, se capitava, la merendina confezionata ci poteva stare, ma non doveva essere un'abitudine. Esattamente il contrario di quello che accade al giorno d'oggi, dato che le mamme sono troppo impegnate a fare questo e quell'altro, tanto da non aver neppure il tempo di preparare una torta home made per i loro figlioli. E rifilano loro merendine industriali, piene di gusto-certo- ma anche di "porcherie". Vabbè, il giorno in cui sarò madre io ne riparleremo, come dice sempre mio papà. Comunque. La Girella era buona, nulla quaestio. Unico inconveniente era la base di cioccolato che, puntualmente, si squagliava al minimo accenno di tepore (fosse dovuto alla primavera o alla temperatura dello zainetto) lasciandoci le mani tinta popò. Merendina improponibile nelle gite all'aperto, insomma. E' una vita che non la mangio...e lo dico con un po' di rammarico, non per la Girella in sè, quanto per la spensieratezza che accompagnava quegli anni, quando me ne fregavo delle calorie, dei grassi, pensavo solo a studiare, pattinare e giocare. Adesso non so neanche se esista ancora, la Girella. Però credo di sì, dato che un numero di Sale&Pepe di qualche anno fa riportava un servizio sui Rotoli-che piacciono tanto a mio papà ma in cui io sono una frana- e suggeriva come ricavare delle "girelle". Ecco, letta quella ricetta mi è venuta voglia di provarci. Purtroppo non avevo (ma vaaa????) un sacco degli ingredienti richiesti e così ho fatto delle Girelle semplici e fruttate, semplicemente spalmate di marmellata di lamponi. Il risultato non è stato quello sperato: come vi avevo detto, sono una frana nei Rotoli (non riesco ad arrotolarli bene, mi si spatasciano sempre), ed il composto mi è sembrato un tantinello giallo nonostante le uova scarseggiassero. Dal punto di vista gustativo, però, mi dicono che erano buoni: ergo, provateci!!!!

Ingredienti (dose originarie, mentre io ho fatto 1/3)
3 uova
75 gr di farina
75 gr di zucchero
marmellata per farcire

Preparazione
Sbattete le uova con lo zucchero e unite la farina; dovete ottenere un composto molto soffice. Versate l'impasto in una tortiera bassa e quadrata, foderata di carta da forno e infornate a 180° per 10'. Toglietelo dal forno e giratelo su un canovaccio umido o su un altro pezzo di carta forno. Arrotoratelo facendo molta attenzione a che non si rompa, quindi lasciatelo raffreddare ancora avvolto di carta da forno. Srotoratelo e spalmatelo bene di marmellata (per me di lamponi), quindi riavvolgetelo su se stesso e tagliatelo a "girelle" che cospargerete di zucchero semolato.

Commenti

Ely ha detto…
eccome se me lo ricordo era spassosissimo :-) e le tue girelle sono di sicuro più buone e più sane e la semplicità a mio parere vince sempre :-) un bacione Ely
Francesca ha detto…
Grazie Ely!!!!!!!!! buon week nd!!!!^_^
Simo ha detto…
Ma davvero chapeau cara, a me questi rotoli si spatasciano sempre, tanto che dal nervoso, non li faccio più...ti è riuscito una meraviglia!
Buon sabato
Francesca ha detto…
Simo, sei sicura ??? ^_^ erano pezzetti di rotolo più che altro...sembrava un puzzle!!! un bacione grande
Claudia ha detto…
Io da piccola mangiavo sempre le merende home made...dal pane con il vino e zucchero, al plum cake della mamma o al pane e nutella della nonna...ma quelle girelle me le ricordo...e ti sono venute Perfette! La farei volentieri adesso merenda con una di quelle!
Blueberry ha detto…
da piccola era la mia merenda preferita, adoro le girelle!!!! :D
Francy, mi mancherà il tuo calore per questi 15 giorni ma so che al ritorno ti troverò! :)
Un bacione
Tabita ha detto…
A titolo di cronaca, le girelle esistono ancora... E mi fa sempre simpatia vederle sugli scaffali del supermercato, nella loro confezione dal packaging immutato negli anni, attorniate da decine di merendine "nuove" che non esistevano ai tempi delle mie elementari (che poi io non ero una fan della girella, con quel cioccolato poco pratico che finiva ovunque... meglio il Buondì)!
Bellissima foto Fra, sembrano delle pesche :-)
Un bacione
Francesca ha detto…
Blueberry: ma io ti aspetto!!!!
Tabita: grazie!!!!!!!!!!!!!
Francesca ha detto…
Claudia: io ricordo pane olio e aceto!!! ^_^ bbbono