Biscottini salvatempo from de freezer

Innanzitutto un ringraziamento: sinceramente quando ho scritto il post sul blogcompleanno non credevo di ricevere così tanti commenti...non perchè non abbia fiducia in voi, ci mancherebbe, ma perchè questa creatura è ancora piccola, poco conosciuta, un po' rozza...Evidentemente l'ho sottovalutato: ricevere i Vostri auguri mi ha riempito il cuore di gioia e ho capito che a volte qualcosa di buono lo faccio anche io. Non faccio solo pasticci e gaffe, ma creo anche qualcosa di bello e sono queste le cose che mi rendono felice. Felice  come quando cucino un quid che penso si rivelerà una ciofeca e invece ne esce qualcosa di ottimo. A tal pro. Vi ricordate la pasta che avevo preparato per le Bugie al forno? nonostante avessi dimezzato le dosi rispetto alla ricetta originale mi sono trovata con una quintalata di sfoglia da tirare. Vero che per preparare le Bugie bisogna stenderla sottilissima e quindi per poca che se ne sia preparata tende a rendere molto, fatto è che mi è avanzata tantissima pasta e, per non buttarla, ho deciso di congelarla. D'altronde in casa siamo solo in due e non posso cucinare per un reggimento. Ed allora ecco che entra in gioco il freezer. Santo freezer, non trovate? benedetto sia chi l'ha inventato.Non tanto per i prodotti surgelati in sè, sia chiaro: io ricorro ai surgelati solo in extremis, quando magari ho voglia di due pisellini e non è primavera. Per il resto cerco di utilizzare ingredienti freschi. Però congelo (o surgelo, massì che avete capito: metto in freezer) molto: tutto quello che mi avanza, fosse anche una fettina di zucca o 20 gr di riso che proprio non mi vanno più giù, via in freezer. Innanzitutto perchè non mi va di sprecare il cibo, e poi mettiamo che domani abbia bisogno di zucca q.b.: beh, io ce l'ho surgelata e non devo andare in ansia per comprarne della nuova! Idem ho fatto con la pasta avanzata dalle bugie: l'ho surgelata in un panetto, ancora cruda, in attesa che mi venisse in mente un modo per utilizzarla. E il momento X è finalmente arrivato, un giorno in cui avevo bisogno di alcuni biscottini per accompagnare un semifreddo. Penso, infatti, che un dolce al cucchiaio, così come un gelato, dia il meglio di sè dal punto di vista estetico se accompagnato da dolcetti secchi: non solo creano quel contrasto morbido-croccante che fa sempre piacere, ma lo rendono anche più bello.


Questa volta, però, non ero molto convinta del risultato ma non avevo voglia di fare dei biscotti partendo da zero e così, sentendomi ahimè molto Benedetta Parodi ( che cucina tutto o quasi partendo dai surgelati, sporcando  il minimo e impiegandoci 5'.....no comment) ho fatto scongelare la mia pasta (mi ci è voluta mezza mattinata), l'ho stesa col mattarello in uno spessore di circa 1 cm, l'ho ritagliata a quadretti e li ho decorati: alcuni con fiori di lavanda, altri con noccioline, altri ancora con un velo di sciroppo di riso. Li ho stesi su una teglia rivestita di carta da forno e ho fatto cuocere a 180° per 10' circa, controllando la cottura spessissimo, onde evitare che mi si bruciassero. Quando ho visto che si erano dorati, ho spento e fatto raffreddare fuori dal forno. 
Risultato? sono piaciuti molto sia a mio papà che a Danilo che li hanno preferiti persino al semifreddo di cui vi parlerò presto.

Commenti

Valentina ha detto…
Belli questi biscottini, complimenti!!!!
Francesca ha detto…
Grazie Vale!
Simo ha detto…
Davvero santo freezer, il mio è sempre pieno perchè non butto mai nulla di nulla!
Ottimi i tuoi biscottini!
Un abbraccio e buona festa della donna
Olga ha detto…
Complimenti, devono essere deliziosi!!!! un bacione
Francesca ha detto…
Grazie Olga!!
Manuela e Silvia ha detto…
Davvero buonissimi i tuoi biscottini: nella semplicità chissà il prfumino che hanno sprigionato e poi la decorazione elegantissma!
bacioni
Francesca ha detto…
Grazie Manuela e Silvia!
Marina@QCne ha detto…
Davvero complimenti, che idea la decorazione con fiori di lavanda!
Francesca ha detto…
eheheh, forse era meglio se mettevo i fiori di mimosa ^_^ Grazie marina!
Tabita ha detto…
Ciao,
volevo farti i miei complimenti per il tuo blog, altro che creatura un pò rozza: a me piace tantissimo ed è sempre piacevole leggerti :-)
L'ho "scoperto" da qualche mese ed è diventato un appuntamento fisso!
Tabita
Erica ha detto…
l'ho ftto il tuolatte di cocco!!! è fenoomenale ^_^!!!
complimenti anche per questa bellissima ricettina! ^_^
Francesca ha detto…
Tabita: grazie! non immagini il piacere che mi fa ricevere un commento così ^_^
Erica: grazie cara!
yari ha detto…
Dai, ogni tanto una ricetta veloce alla Benedetta Parodi ci può stare ;-) Auguri in ritardo per il tuo primo blogcompleanno!