Pollo felice al latte di cocco


Per la serie: meglio tardi che mai. Abbiamo imparato a fare il latte di cocco, abbiamo imparato a fare le madeleines di cocco, mo' che ci facciamo con il nostro prodotto principale, ossia il latte? Ve lo spiego subito, ma prima devo spendere due paroline sull'uso del latte in cucina. Io sono vegetariana, non (ancora) vegana, ergo il latte vaccino lo uso ma solo sporadicamente: mi sono talmente abituata a quello vegetale che quando devo bere l'altro lo trovo insipido e non di mio gradimento, esattamente il contrario di quanto succede agli altri esseri umani (mio padre, ad esempio, storce le budella solo a sentire la parola "latte di soia"). Ciò detto, ho sempre fatto un largo uso del latte in cucina : a parte i dolci, da onnivora lo utilizzavo per marinare ....beh...avete capito (ora non riesco neanche più a pensarci), nelle frittate, e ora lo uso come base per i miei pranzi da lavoro, dato che nel latte (di soia) faccio cuocere riso, pasta, tapioca e similari. Il latte conferisce morbidezza al composto, riesce a rendere teneri anche i cibi più coriacei, trasmette una vena di dolcezza infantile che ci fa tornare bambini. No, dico: vi devo parlare di pane e latte, la mia ricetta cult? o di semolino cotto nel latte? e potrei andare avanti per ore e ore parlandovi di ricordi legati al latte e ai suoi fratelli. Quindi è sbagliato relegare il latte (vaccino o vegetale) solo alla preparazione dei dessert, data la sua estrema versatilità. Il discorso sopra fatto calza a pennello anche al latte di cocco, largamente utilizzato dagli orientali, che la sanno sempre più lunga di noi, nella preparazione dei loro piatti: curry, risi , spezzatini sono l'esempio più lampante di quanto sto dicendo e basta sfogliare qualunque libro di cucina indiana o thai per rendercene conto. Io, ve l'ho detto, non avevo mai acquistato il latte di cocco, perciò a lungo mi sono privata di un delizioso intingolo cotto con questo ingrediente. L'altra sera, però, sfogliando questo bellissimo libro (di cui vi avevo già parlato), ho trovato una ricetta davvero interessante: prevedeva un ingrediente animale, ma io l'ho sostituito con tofu (che anche in foto lo ricorda abbastanza) e ho ottenuto un piattuzzolo davvero buono e delicatissimo. La ricetta è un po' modificata, sia quanto riguarda gli ingredienti, sia per quanto riguarda gli aromi (io ho aggiunto un pizzico di curry) che la ricetta originale-destinata ai bambini-non prevede. Il risultato è stato davvero gradevole.
P.S. cosa significa il bizzarro titolo? beh, quale pollo è più felice di quello che non è stato sacrificato per nutrirci?

Ingredienti per una persona
100 gr di tofu solido
1 carota
1 zucchina
1 bicchiere scarso di latte di cocco
olio
sale
curry q.b.

Preparazione
Tagliate il tofu a cubetti. Lavate le verdure e tagliatele a rondelle. Fate scaldare in una padella un goccio di olio, aggiungete il tofu, le verdure, quindi sfumate con brodo vegetale o acqua. Proseguite la cottura sino a che  le verdure saranno tenere ma ancora croccantine e il tofu cotto. Salate, aggiungete il curry e il latte di cocco. Fate rapprendere il sughetto, quindi servite in piatti caldi, accompagnando con patate o riso.

Commenti

Mirtilla ha detto…
un bel piatto alternativo,grazie al tofu :)
Francesca ha detto…
E' vero Mirtilla!
Ely ha detto…
ecco il tofu non l'ho mai provato... sono titubante, perchè nel negozio mio mi hanno detto o lo cucini bene o non sà di nulla e allora sono qui tra il gnac e il petac come si dice da noi... questa ricetta davvero però è molto intrigante... baci Ely
Francesca ha detto…
Provalo Ely...deve essere trattato bene, ma assorbe molto sapore!
Saretta ha detto…
La ricetta è davvero carina ed invitante ma...posso permettermi una domanda un po' "rompi"?La scelta di non voler mangiare animali la condivido ma, non comprendo la diffusa mania dei vegani(ai quali sono vicina come alimentazione) di dare a ricette vegani nomi di animali.Chiamare le cose col proprio nome?Niente di personale è che me lo sono sempre chiesto e lo trovo un filino ridicolo.Ovviamente è attesa la cazziata ;)
Francesca ha detto…
Ciao Saretta! ma che cazziata, dai!!!^_^io posso parlare per me: ho dato questo nome al piatto NON perchè ricordi il sapore della carne, ma perchè se a prima vista sembra uno spezzatino comune, in realtà è cruelty free, quindi il POLLO che qui non c'è, è FELICISSIMO di starsene a zonzo nell'aia a beccare le granaglie :-)))
chamki ha detto…
Il titolo e' semplicemente stupendo, ma il tofu lo sai che non mi prende. Bacioni.
Francesca ha detto…
Grazie lo stesso Chamki!!!^_^
Erica ha detto…
bellissima ricetta!!! io mi son persa il latte di cocco e vado subito a rimediare :D
Fico e Uva ha detto…
Ciao Francesca, moolto piacere di fare la tua conoscenza "virtuale"... mi faccio subito un giro fra le tue ricette che vedo utilizzano tanti ingredienti che mi stuzzicano! Ti seguirò con interesse!
Mapi ha detto…
Quando ho letto "Pollo" sul tuo blog ho fatto un salto sulla sedia, ma l'aggettivo che seguiva mi ha tranquillizzata: Francy non è impazzita!:-D

Anche a me piace moltissimo il latte di cocco nelle ricette salate, sono d'accordo con te.

Un bacione!
Francesca ha detto…
Erica: grazie
Fico e Uva: piacere mio!!!! ^_^
Mapi: eheheh, ti ho fatto prendere uno "sciopone"??? ^_^ un bacio a te, Mapi!
Ecco, io il tofu non ce la faccio. Per mesi lo compravo e poi lo assaggiavo e mi credevo perchè l'avessi comprato. E poi lo ricompravo...
Sono andata avanti così per non so quanto e poi ho chiesto all'hommo di aiutarmi: se mi avesse vista prendere il tofu dal banco frigo avrebbe dovuto fermarmi!
Insomma... ci ho messo un po' a uscire dall'inspiegabile tunnel, ma alla fine ce l'ho fatta.
Sarà mica che a me non piace, ma il mio fisico lo voleva??? °_°
Francesca ha detto…
Tizi: mente e corpo non sempre vanno a braccetto :-))
yari ha detto…
Uff, Francy, m'è venuto un colpo, ho letto di fretta "pollo al latte di cocco" ;-) Ottima ricetta, il latte di cocco è semplicemente fantastico. Complimenti per la nuova grafica!
Francesca ha detto…
Grazie Yari!!!!!!!!!!!!!!!! sono contenta che la grafica ti piaccia: Danilo dice che è troppo semplice :-((
cinnamon ha detto…
Adoro il latte di cocco, che faccio a casa:) E questa ricetta mi piace troppo:)
Se passi da me quando hai tempo c'e un premio che ti aspetta:)
Un bacione, ciao:)
Francesca ha detto…
Un bacione a te!
chiarina-ina ha detto…
questo pollo felice è un colpo di genio! Complimenti!