Buon compleanno Papy e Torta di mele grattugiate

Dato che nel post precedente ho ricevuto tantissimo sostegno per il "problemino" professionale di cui vi ho parlato, beh,ci tengo a dirvi che ho costretto sono riuscita a far ragionare il cliente: devo ammettere che il le parlo non da avvocato ma  come se fossi sua figlia, fa sempre un certo effetto ^_^. A proposito di figli e papà, oggi è il compleanno del mio papy (ecco il perché del titolo....mica pensavate a un altro tipo di "papy"??? ): AUGURI PAPINO!!!!!!! 

Anche se passano gli anni (e sono 61), per me resterai sempre quello che giocava con me nonostante il lavoro lo avesse sfiancato, mi aiutava a preparare la cartella e mi metteva a letto, rimboccandomi le coperte (cosa che fai ancora, anche se io ho gli occhi chiusi e faccio finta di non accorgermene ). Scusa se a volte ti ho fatto e ti faccio soffrire, scusa se a volte sono fredda e un po' scostante: ti voglio un mondo di bene e mi vergogno molto di averti fatto stare male. Sappi che anche se non lo faccio, avrei una voglia matta di saltarti al collo, riempirti di baci e dirti grazie per avermi fatto crescere, da solo, e con tanti sacrifici. Grazie per avermi fatto da papà e da mamma, per avermi insegnato certi valori e per essermi stato vicino. Ti amo tanto, papy.

Ecco, sentimentalismi a parte (avete già preso i Kleenex?) veniamo alla ricetta che poi è uno dei dolci preferiti da mio papà (anche se la "festa" gliela faremo io e Dany domenica, dolcino incluso): la Torta di mele. Umh, di ricette credo di avervene già postate parecchie, ma la torta di mele è un vero jolly, di cui ognuno ha la propria ricetta. In tutta la mia vita, ne ho viste/lette/provate diverse: più o meno ricche di frutta, con o senza cannella, parche o generose in grassi. Ho provato a usare le mele Renette, le Golden, le Granny Smith, ma la ricetta del cuore, quella che riesce sempre e da fare quando ci sono ospiti, è questa. Dato che, però, amo cambiare, sabato scorso mi sono cimentata in una nuova preparazione, complice un vecchio numero di Sale&Pepe dedicato proprio ai dolci con le mele. La particolarità di questa torta è che e mele (Renette) sono grattuggiate, e non tagliate a fettine come accade nella maggior parte dei casi. Il risultato è una torta umidina in cui le mele sono perfettamente amalgamate alla pasta. Quanto ai grassi, zuccheri e quelle cosine che tanto incutono timore a noi madamine, con questa andiamo abbastanza sul sicuro: non contiene burro, ma solo olio (di riso), lo zucchero c'è ma in quantità modeste, le uova compaiono ma una tantum male non fanno (mi dispiace per gli amici vegani però...). Cosa importante: non contiene latticini! Tocco magico: i semini di vaniglia che sostituiscono la ormai abusata cannella. Una torta da mangiare a cuor sereno, insomma, meglio se tiepida ed accompagnata da una cremina fresca o da una pallina di gelato. 
P.S. tra parentesi le dosi e gli ingredienti riportati sulla rivista.

Ingredienti per una tortiera di circa 20 cm di diametro
2 mele Renette (io ne ho usata 1 enorme)
90 gr di farina (in originale erano 140 gr)
70 gr di zucchero (in originale erano 110)
1 cucchiaio di olio di semi (in originale erano 35 gr di burro)
1/2 bustina di lievito
2 uova (in originale erano 3 )
1 baccello di vaniglia


Preparazione
Sgusciate le uova in una ciotola e sbattetele con lo zucchero; aggiungete la farina setacciata col lievito, l'olio, i semini di vaniglia e mescolate bene. Aggiungete le mele grattugiate con la grattugia a fori più grossi. Foderate una tortiera con carta da forno e infornate a 180° per 30' circa.

Commenti

Simo ha detto…
...che belle parole, io non ce la farei mai ad esternare quello che provo in questo modo...è un mio grandissimo problema, lo so.
Buona la tua torta, voglio provare anche io a farla, mi dà l'idea di essere davvero morbidissima...
Buon fine settimana e auguroni al tuo papà
Francesca ha detto…
^_______^
la sissa ha detto…
Di ricette sulle torte di mele ne ho una montagna! Credo di avere anche la rivista di cui parli........ ma conservo comunque anche questo tuo post poiché sono le torte che più preferisco!
Buona giornata :)
Sissa
Marina@QCne ha detto…
tanti auguri al tuo papy allora!!! buona giornata
Ely ha detto…
e si che mi hai fatto commuovere.... non sono più la Ely di una volta sai? mi basta qualche parola, il volto di un bimbo o di un anziano e io mi commuovo... splendide parole ricche d'amore e ricetta per fetta per coccolarlo! ed io ti ho dedicato una ricetta vegetariana oggi :-) spero che rientri nelle regole, non sono molto esperta, mi è venuto un dubbio sulle uova e sul latte.... baci
Francesca ha detto…
Grazie ragazze...Ely, ma che carina che sei!!!!!!!! vengo subito a vedere!
Ely ha detto…
Francy è sul sito aspetta che ti metto il link
http://www.cucina-naturale.it/ricette/dettaglio/cotolette_alle_carote
baciiii
Francesca ha detto…
Grazieeee^_^
lerocherhotel ha detto…
Tanti auguri al tuo papà, che belle le tue parole! Anche la torta di mele, ne esistono molto versioni ed ognuna va provata! Non mancheremo di provare la tua!
Francesca ha detto…
Grazie Lerocher ^_^
Kia ha detto…
SLURppp!!! e che bello il tuo blog!felice di conoscerti! a presto!^__^
Francesca ha detto…
Grazie Kia!!!!!!!!!!!!!!!!! mi fa sempre piacere ricevere i complimenti^_^
Neofrieda79 ha detto…
Un abbraccio forte a te e tanti auguri al papà :-D Mi ha fatto tanto piacere ricevere due righe tue, perdonami ma i tempi miei sono sempre..compressi :-D Le torte di mele sono sempre buone, e io ho miei metodi per veganizzarle ;-) quindi proverò assolutamente questa versione! il tuo blog è sempre più raffinato, bravissima
Francesca ha detto…
Che cara che sei Neofrida!!!!!!! un bacio anche a te e a Ipazia
Alessandra ha detto…
Auguri al tuo papino allora. Mi piace questa torta, come quella che fa mia mamma :-)

ciao
Alessandra

PS
ti seguo :-)
Francesca ha detto…
Grazie Alessandra ^_^