In the mood for......i Crostoni piccanti by Jo Pratt

Non sono sparita, nossignori! Purtroppo è un periodo in cui cucino solo nel fine settimana, anzi no: cucino ogni mattina il pranzo che mi porterò al lavoro ma per ovvie ragioni (il poco tempo e la scarsa luce) non fotografo nulla...Anche perchè, a dirla tutta, non so se ve ne può fregare molto dei miei risi scotti o delle paste attaccaticcie che infilo nel "baracchino" termico (dopo aver fuso un Bento box con l'idea che mettendolo accanto alla stufetta elettrica il suo contenuto si scaldasse, ho dovuto pendere un'altra soluzione )..ma si fa quel che si può..Che poi, e non storcete il naso, a me il riso pappettoso piace pure, ma non mi sembra lo stesso il caso di rendervi partecipi dei miei pasti da caserma. Poi, vabbè, cucino la cena, ma anche in tal caso non mi lancio su granchè di tanto spettacolare che valga la pena di essere fotografato. Fattostà che sto andando un po' a rilento con l'aggiornamento del blog. Okkey, al bando i mea culpa mea culpa e veniamo alla "ricetta", proveniente direttamente da uno dei miei acquisti londinesi: "In the mood for food" di Joe Pratt. E' un libro davvero carino che, a quanto ne so, esiste anche in versione italiana...comunque, se masticate un po' di inglese (io lo mastico giustappunto, ma niente di più )potete procurarvelo da qualche sito inglese, giusto per risparmiare qualche centesimo e per godervi la poesia dell'originale. Colorato e divertente, ha lo stile de "Il libro del cavolo" della Sigrid: racconti, impressioni e suggerimenti oltre le (belle) ricette, il tutto preparato e raccontato da questa giovìn donzella che, a quanto pare, è una stella dell'olimpo gastronomico europeo. Il libro è suddiviso in capitoli, tutti quanti ispirati ad un "Mood", ossia ad una Atmosfera o sensazione che dir si voglia. Esempio: c'è il capitolo "In the mood to be romantic" con ricette romantiche e coccolose, "In the mood to be extravagant", con menù bizzarri e curiosi, "In the mood to be healtly" con ricette leggere ma golose. Ogni capitolo è preceduto da una bella introduzione e quasi tutte le ricette sono accompagnate da racconti, ricordi, sensazioni dell'autrice, la cosa che più mi piace in un libro, al di là delle ricette. Inutile dire che l'ho già passato al vaglio tutto e, tra le mille ricette, ne ho provata una velocissima (si trova nel capitolo dedicata ai piattini superveloci, quelli da fare quando avete tempo zero e fame 1000 ) e ottima, che ho però rielaborato dato che la versione originaria pevedeva il "Blue Cheese": io l'ho sostituito col tofu! Ora, dato che nel momento in cui scrivo sono a lavoro :-) e non ho a disposizione il libro, non ricordo il nome originale dei crostoni in questione; chiamiamoli Crostoni piccanti e stop, chè a noi le cose semplici ci piacciono tanto.

Ingredienti per una persona
( ricetta tratta da In the Mood for food di Jo Pratt)
Una fetta di pane
100 gr di tofu (meglio se morbido
1 pomodoro
mezza cipolla
tabasco q.b.
ketchup q.b.
sale
prezzemolo

Preparazione
Semplicissima: tagliate in due il pane e fatelo tostare. Intanto mettete in un mixer tutti gli ingredienti e frullateli bene. Spalmate la crema sul pane et voilà! In alternativa potete anche mettere il pane già spalmato con la crema nel forno e far tostare il tutto.

Scheda libro: IN THE MOOD FOR FOOD
di Jo Pratt, ed. Luxury Books

Commenti

Alessandra ha detto…
Perfetti per me...faccio molta fatica a mangiare il tofu al naturale,per ora riesco solo nella zuppa di miso in piccole quantità.Forse la tua ricetta potrebbe aprirmi nuove strade,mi ispira tantissimo con il pomodoro e non ho capito perchè non ci avevo ancora pensato!
Francesca ha detto…
Grazie Ale...prova prova: questi non sanno di tofu!!!!
Azabel ha detto…
Si si che c'è in italiano ^_^
E vai di tofu allora!
Francesca ha detto…
Alicetta!!!!!!!!!!!!!!! ^_^ vai di tofuuuu