Onigiri tostati

Ho tardato un po' a scrivere questo post dato che : a) non mi si apriva il programma per modificare le foto   b)sono impegnata nella stesura di una cosetta di cui vi renderò partecipi più avanti c) non mi sembrava un granchè, come ricetta.
Poi ho pensato che, in fin dei conti, è quello che ho mangiato durante un pranzo di fine settembre e non era neanche malaccio, quindi mi sono fatta coraggio e la pubblico. A dirla tutta non è una novità assoluta: gli Onigiri li avevo già presentati qui , preparati per un soggiorno in montagna. Dopo quella volta, ahimè, non li ho più fatti perchè nel frattempo avevo terminato l'indispensabile alga Nori; indispensabile perchè serve per avvolgere la base del "fagottino" ed impedire che si attacchi alle dita. Serve, inoltre, per dare un sapore di mare al piatto che, come certo saprete, potete farcire come preferite.
Vabbè, non ve la faccio lunga: ho ripetuto l'esperimento del "fast food giapponese" ma, dato che siamo in autunno e le preparazioni fredde non mi attirano più, ho deciso di farli lievemente tostare in padella, così da avere un piatto leggermente più confortevole.
Come contorno ho preparato qualcosa che col Giappone non c'entra niente: zucchini e mais in padella! Ma sì, sdoganiamo 'sto benedetto mais che non piace mai a nessuno, e uniamolo alle ultime zucchine!
Per dare il famoso tocco zen, un po' di alga Arame e della salsa di soia. Se lo accompagnate con un the verde o del sakè ( per i non astemi ) e lo fate precedere da una zuppa calda, potrete immergervi in un'utentica atmosfera Japu!


Ingredienti per una persona
Onigiri preparati come descritti qui ( senza aggiunta di alga Nori )
1/2 confezione piccola di mais
1 zucchino piccolo
olio
salsa di soia
alga arame ( 5 gr )

Preparazione
Preparati i vostri Onigiri, farciti come preferite, teneteli da parte. Tagliate a fettine sottili la zucchina e fatela saltare in un padellino con poco olio, aggiungete quindi il mais e sfumate con salsa di soia.
Poco prima di spegnere ( dopo 10' circa di cottura, fino a che la zucchina sarà tenera ) aggiungete le alghe prima ammollate in acqua e poi strizzate. Fate scaldare una padella antiaderente, adagiatevi gli Onigiri e fateli tostare da entrambi i lati; spegnete il fuoco, disponeteli su un piatto e serviteli col contorno preparato.



Commenti

chamki ha detto…
Hai proprio ragione a me il mais piace solo bello intero e abbrustolito, poi condito con burro salato e limone e preso a morsi, pero' consolati perche' piace molto agli indiani che lo mettono anche sulla pizza!
Scusa, ma che ci hai messo dentro gli onigiri? aiutami a trovare delle soluzioni che io qui non ho mica granche', mi piacerebbe metterci gli umeboshi, ma sono secoli che non li mangio.
Vado a vedere come fai gli onigiri . . .
sarapacini ha detto…
Oddio che buoniiiii. E soprattutto sono anche molto belli.
Francesca ha detto…
^___________^