Torta allo yogurt secondo me..

Sono in cerca di una spiegazione: vorrei sapere perchè il 90% dei ricettari riporta tra le ricette più amate, più facili, più "leggere" la Torta allo yogurt. Sarà che io non sono una grande amante delle torte da colazione, qual'è appunto la torta de quo, ma non ho mai capito questa cosa. Beh, certamente non è difficile da fare ( ma a mio avviso nessuna torta lo è, almeno che non decidiate di cimentarvi in una Saint Honorè ), è veloce, è più "leggera" di una torta al burro ( non in termini di calorie, sia chiaro: questa tra uova, yogurt intero e olio ne ha un bel po' ma per lo meno è più sana  ) , è personalizzabile ma a me non ha mai detto molto: probabilmente perchè considero il dolce una "cosa" ideale per concludere il pasto, ossia un cibo che si scioglie in bocca, cremoso, mentre questa torta è sì soffice, ma un po' scialbina da offrire, a meno che non decidiate di farcirla con qualche cremina. E poi c'è la questione dei vasetti: io non conosco la tradizione di cui parlava lei, ma personalmente trovo scomodisimo lavare e asciugare i vasetti dello yogurt per utilizzarli come misurino perchè non li asciugo mai perfettamente e mi si appiccica alle pareti del vasettino tutta la farina :-( Vabbè, fatte queste disquisizioni, l'altro giorno mi sono trovata a dover soddisfare la richiesta di mio padre e a dover  preparare una torta semplice per una cena col comitato di cui fa parte: nulla di raffinato, nessun budino, dolce con creme, crostate...quello che ci voleva era proprio una torta soffice, veloce da fare e comoda da trasportare! Attingendo ai miei N. ricettari, ho trovato questa ricetta di Torta allo yogurt, che non è molto diversa da quelle che conoscevo già, ma il fatto che sia tratta da un libro della GTE mi attirava molto di più che non una presa da una rivista anonima. Pare sia paciuta.
Ingredienti per una tortiera da 22 cm
( Ricetta tratta da Dolci fatti in casa, Di Gilles Laurendon, Laurence Laurendon, G. Marzano, GTE )
1 vasetto di yogurt ( per me al caffè )
2 vasetti di zucchero ( anche 1 e 1/2 se lo yogurt è dolce )
3 vasetti di farina
1/2 vasetto di olio di semi ( 1, come suggerito in ricetta, mi sembra troppo )
3 uova
1 bustina di lievito.

Preparazione
Mettete in una terrina lo yogurt . Lavate il vasetto e utilizzatelo come misurino per farina, zucchero e olio. Aggiungete allo yogurt lo zucchero e le uova, aggiungete la farina setacciata col lievito e infine l'olio. Mescolate bene. Accendete il forno a 180°, foderate una tortiera con carta da forno e versatevi il composto. Infornate per circa 35'. Fate raffreddare, spolverizzate con zucchero a velo e servite.

Suggerimenti: come credo che abbiate capito, potete personalizzare la torta a piacere, usando vari tipi di yogurt: alla frutta, alle creme, naturali...in base allo yogurt usato potete aggiungere frutta secca o fresca, uvetta, pezzetti di cioccolato...
Altra questione: l'olio...Io ho usato mezzo vasetto, mentre la ricetta ne prevedeva uno intero che, personalmente, penso sia troppo...La prossima volta, anche per diminuire le calorie, metterò un solo cucchiaio di olio e aggiungerò del latte per renderla più liquida e malleabile.

Commenti

sarapacini ha detto…
In effetti il procedimento di pulire e riempire i vasetti non è molto simpatico. Però, il risultato mi sembra alquanto invitante...mi fa venire l'acquilina in bocca questa torta. E, sicuramente approvo anche la scelta dello yogurt al caffè. Very good!!!
Francesca ha detto…
Grazie Saryna!!!!!!!!!!!!
Anonimo ha detto…
Francy....io sinceramente il vasetto non lo lavo...al max ci passo lo scottex...che senso ha scusa???
lavoro inutile, a mio avviso...e risultati comunque sempre validissimi :-)
però mi pare che anche il tuo risultato sia stato decisamente buono!
Bacione.
Faty
Federica ha detto…
Ho anch'io quel libro e sto sperimentando diverse ricette che finora sono state tutte un successo. La torta allo yogurt la faccio anch'io con le tue stesse modifiche di dosi ;) Un bacio