Dalla Danimarca con calor(i)e


Sì, lo so: se aspettavo ancora un po' a pubblicarla diventavo vecchia e canuta, ma il fatto è che volevo dedicare a questa torta un post speciale, come speciale è la persona ( Lui ) che me l'ha suggerita e mi ha fornito l'ingrediente principale per prepararla. Procediamo con ordine: frequentando gli amici vegani di VB ho conosciuto virtualmente un ragazzo simpaticissimo, astigiano come me ma "trapiantato" in Danimarca; chatta oggi  chatta domani abbiamo scoperto di avere due o tre ( tre, esattamente tre ) conoscenze in comune oltre ad avere entrambi il cuore ( io pure il corpo ) ad Asti. Quale occasione migliore per incontrarci se non un suo temporaneo ritorno in patria per un matrimonio? e così, una domenica di luglio ( oddio, quanto tempo è passato ), ci siamo dati appuntamento proprio come nei film solo che io non avevo tra i capelli la solita rosa rossa che serve da segno distintivo in ogni racconto, dato che sono già abbastanza riconoscibile di mio. E poi, diciamocela tutta, alla domenica mattina, alle ore 9.00, sotto la statua di V. Alfieri, non potevano esserci molte persone...Infatti ci siamo subito riconosciuti ( una tappa di 1.60 m  x 40 kg bagnati chi non la riconosce?), baciati e abbracciati e abbiamo iniziato il nostro giretto per la deserta Asti. E' stata una mattinata meravigliosa: tre ore sono volate parlando di noi, dei nostri amici, di cibo veg e di film ( apppproposito Marko: hai poi visto Phenomena ? ). Mi sembrava di conoscerlo da sempre e quando ci siamo dovuti allontanare gli ho chiesto di tornare prestissimo. Ora: veniamo al dunque. Durante una delle nostre chiacchierate sul blog mi ero fatta promettere, quasi per scherzo, di portarmi da Tivoli il prezioso zucchero bruno, brown sugar, zucchero di canna mescolato a sciroppo, ingrediente fondamentale per la ricetta della torta che aveva postato ( e a cui vi rimando ) qualche tempo prima su VB. Marko, diligente, me ne ha davvero portato un sacchetto! Insieme allo zucchero un piccolo, graditissimo dono che vedete sullo sfondo: una statuina di ceramica proveniente direttamente dalla Danimarca che ora campeggia in bella vista in camera mia! Ringrazio ancora tanto Markolino per i bei regali e la bella giornata e gli rinnovo l'invito a tornare presto ad Asti.
Ciò detto vi rimando alla sua ricetta della Dansk Drømmerkage, ovvero "Torta dei Sogni Danese", una vera bomba calorica ma ( in questa versione ) assolutamente vegana: la sua particolarità sta nella "crosticina" che riveste la superficie, crosticina di zucchero bruno, appunto mescolato a margarina. Una torta buonissima, perfetta da accompagnare con il the delle cinque, meglio se nelle stagioni fresche come quella che è iniziata ieri. Io l'ho preparata ad agosto, e forse non è proprio l'ideale, ma uno di 'sti giorni replicherò l'esperimento che, tra l'altro, era già riuscito perfettamente.Grazie per lo zucchero, per la statuina, per la bella giornata e torna presto, neeeeeeeeeeeeeee???

Commenti

Silvia Carena ha detto…
Fra, è da un po' che non passo dal tuo blog...ma questa torta mi ha colpito tantissimo (la voglio come regalo di Laurea :) ), poi adoro la Danimarca e sopratutto Copenaghen, infine hai scritto delle parole bellissime!!

Un bacio e ti voglio bene!
Francesca ha detto…
Silvia grazieeeeeeeee...ti voglio bene anche io!!!
Simo ha detto…
mmmmmm...la posso solo guardare con li occhi e gustare col pensiero...sono a dietaaaaaaaaa
Francesca ha detto…
@Simo: beh, non è poi tanto tanto calorica...non ci sono uova, per fare un esempio...insomma, secondo me lo strappo ci sta!
chamki ha detto…
simil-uovo, latte di soia e margarina? troppo strani questi ingredienti, pero' a vederla sembra succulenta quasi come la storia che e' ancora piu' juicy!
Francesca ha detto…
@Chamky: guarda, è tutta veg e il simil uovo è fenomenale! io l'ho appena assaggiata, ma ti assicuro che papà e fidanzato hanno gradito molto...quanto al racconto: grazie! è stata una bella giornata.
Mah... alla fine ho visto bombe più caloriche di questa! Sai che la trovo interessantissima??
Carino il vostro gemellaggio! :)
Francesca ha detto…
Grazie anche a te ( )!!! :-)
Blueberry ha detto…
Oddio Francy ma che bel racconto romanticooooo!!! è poi tornato Marko? ;)
P.S. bellissimo il tuo blog, ti ho messo subito nel mio blog roll per non perderti più!
P.P.S. finalmente un blog dove non occorre mettere il codice alfabetico, evviva la fiducia!!! ;D
Francesca ha detto…
Grazie Blueberry!!!!!!!!! oddio, romantico???? guarda che sono fidazata ehehehe..però, questo sì, è nata una bella amicizia!!!!
Marko Morissette ha detto…
Uffa ma che mascalzone scostumato sono?!? :O
Ero sicuro di averti scritto un paciocco a questa ricetta e invece no! >:-O
Scusa!!
Che bello ripensare a quei momenti, è passato moolto tempo! Scusa se l'ultima volta non ci siamo visti, ma non ho anche potuto visitare molti altri amici o parenti (alcuni si sono anche offesi per questo...).
Ti prometto che la prossima volta (verrò a Giugno!!) ci vedremo! E questa volta la foto davanti all'Alfieri non solo la voglio... LA PRETENDO!! =)
Uno smack freddoloso da København!
Francesca ha detto…
Carino che sei Marko!!!!!!!!!! certo che ci vediamo^_^ e inizio a studiare il regalino da portarti:-))
Francesca ha detto…
P.S. Alfieri sarà felice di comparire personalmente ( beh, detta così sembriamo due medium a una seduta spiritica) dietro di noi...e non in un fotomontaggio ;-)))