Mame Gohan...riso con piselli


Rompo, ne sono consapevole. Gli ultimi tre post sono dedicati al Riso: riso vestito da makisushi, da onigiri, coi piselli ma pur sempre riso...che ci volete fà? Il caldo mi ha dato definitivamente alla testa. Tra l'altro fino a qualche anno fa non lo amavo mica tanto , anzi: a parte che rifuggivo dai carboidrati come se fossero appestati, non mi ero resa conto della meraviglia che è celata dentro i bianchi chicchi, no! A parte che ne esistono infinite varietà ( mica mi vorrete paragonare un profumato ed aromatico basmati con un suadente Carnaroli? ) se ci pensate bene, a differenza della pasta, il riso è universale: cinesi e giapponesi hanno basato la loro cultura su di esso ( come semplice accompagnamento, nel sushi, in piatti unici coloratissimi ) lo cucinano anche gli spagnoli ( sotto forma di Paella) , i sud americani ( mi vengono in mente una serie di piatti brasiliani, ad esempio ), gli indiani ( maestri del Pilaf e del Pulao ), i greci ( i Dolmades e il Risogalo, ossia riso al latte ),  impazza anche da noi...insomma, potete fare il giro del mondo a cavallo di un chicco di riso!  Ottimo in inverno ( nelle minestre, nei risotti ) come d'estate quando il caldo torrido toglie la voglia di avvicinarsi ai fornelli e l'insalata di riso costituisce una manna dal cielo.
E io ignoravo tutto ciò, riducendo il Sig. Riso a risotto alla milanese ( o alla zucca che, non so perchè, nonostante non mi piacesse a casa mia continuavano a propinarmi ). Ebbrava! Ho dovuto crescere, leggere millemila ricettari di cucina e comprare tonnellate di riso per capire che mi sbagliavo di grosso.E da allora è Amore, tanto che mio padre mi "rimprovera" di mangiare solo ed esclusivamente riso.
Vabbè, tutta la pappardella iniziale mi porta a questa ricettina che, in effetti, non sembra un granchè: riso coi piselli chessarà mai? Non è un Riso e Bisi veneto, nein. La cosa particolare sta nel fatto che essa ricettuzza l'ho scovata in un libro dedicato alla cucina giapponese ( madddai...), anzi ,  il solito libro da cui ho già attinto varie volte. Non voglio fare promotion, ma è davvero una grande risorsa culinaria: mostra quanto è sbagliato relegare la cucina made in Japan a sushi e sashimi, mostrando che è una cucina varia, leggera e gustosa, che spazia dagli antipasti ai dolci, passando per primi piatti come questo.
Un piatto di accompagnamento, come il Gohan ( riso bianco) classico, ma con un tocco in più che lo rende, volendo, piatto unico.

Ingredienti per una persona
70 gr di riso ( perfetto quello per susi o il basmati o, ancora, quello per minestre )
100 gr di pisellini freschi
acqua
1 pezzo di alga kombu

Preparazione Per iniziare basta procedere come per la preparazione del sushi classico: riso lavato 3 volte sotto acqua corrente, quindi scolato per mezz'ora.
Mettete il riso in un pentolino con acqua ( dovrebbe essere sui 120-150 gr ), i piselli , un pezzo di alga kombu e portate a ebollizzione. Quando l'acqua inizi a bollire togliete l'alga, abbassate il fuoco e fate cuocere per 15' circa: il riso deve assorbire tutta l'acqua. Dopo 15' spegnete, fate riposare un po', quindi servite in ciotoline accompagnando con salsa di soia.

Commenti

Lucia ha detto…
Bellissimo blog! Non lo conoscevo, ci sono arrivata per puro caso, e devo dire che l'impatto è stato fortemente positivo... Divento tua sostenitrice, così non ti perdo di vista! Un bacio :-)
Francesca ha detto…
Grazie Lucia!!!!!!!!!!!! che cara che sei!!!!!!!!!