Rivisitazione del Tiramisù

Come prima cosa sfatiamo un luogo comune, eccccioè che TUTTI adorano il Tiramisù: io lo ODIO . Credo di essere l'unica persona sulla faccia della terra a poter fare una simile affermazione, ma è proprio così....I motivi sono tanti: non mangio formaggio, ergo niente mascarpone, non amo il caffè, i savoiardi non mi fanno impazzire...Però a casa mia piace taaaanto: piace al papà, piace al fidanzato e io sono rea di non prepararglielo mai!Vabbè, veniamo al dunque: domenica scorsa mio padre ha portato a casa dalla campagna una cesta ( non cestino, badate bene ) di lamponi. A parte il fatto che mi piacciono tantissimo, è anche vero che sono assai deperibili e quindi, dopo averne surgelati un po', ho deciso di studiarmi qualcosa. Una sorta di Tiramisù alla frutta è stato il prescelto, così, per accontentare i due uomini di casa. Ho detto "sorta" di Tiramisù, perchè di quel dolce nazional popolare non ha proprio nulla, se non il concetto, quini mi son sentita libera di sperimentare, a cominciare dalla base. Al bando i savoiardi industriali, mi sono lanciata su un Pan di Spagna Veg che, devo dire, ha riscosso successo: inzuppato e inondato di crema ha reso il meglio di sè.
Per il resto...eh, ho avuto un incidente di percorso: i famosi lamponi che avrebbero dovuto esser i protagonisti del dessert, sono parzialmente deperiti e certo non mi sarebbero bastati per tutto il dolce. Per fortuna che un cestino di fragole è corso in mio aiuto!


Ingredienti per 3 coppette
Per il Pan di Spagna Veg
100 gr di farina
50 gr d zucchero
125 ml di acqua ( o latte )
1/2 bustina di lievito
scorza di limone grattuggiata
Per la crema
200 gr di ricotta
2 cucchiai di zucchero
250 - 300 gr di lamponi o fragole ( o un mix )
Marsala

Preparazione
Per il Pan di Spagna procedete al solito modo: ingredienti solidi insieme, poi aggiungete i liquidi, infornate a 180° per 30' circa e lasciate riposare.

Pulite le fragole e i lamponi, prelevatene una parte , tagliatele sottili e mettetele a macerare con un po' di succo di limone , un bihhierino di Marsala e una punta di zucchero: dovranno formare uno sciroppo.
Frullate la ricotta con zucchero ed il resto della frutta.

Tagliate il Pan di Spana a dischetti che possano entrare in 3 coppette, bagnate ogni disco con il succo che la macerazione della frutta avrà prodotto e iniziate: uno strato di crema, qualche fragola/lampone della "marinata", un altro disco, crema, frutta e via così ino alla fine.
Terminate con la crema.
Mettete in frigo fino al momento di servire.

Commenti

valina ha detto…
uh il pan d spagna veg!!!! devo provare a vedere se viene pure col malto... :-/
è bellissimo questo tiramisu... bravissima!! ( ecco, se avessi messo silk tofu al posto della ricotta sarei partita x asti a fare la seconda colazione subito!!)
Francesca ha detto…
Vale, se mettevo il silk tofu chi me lo mangiava???? a casa mia sono assaaaaaaaaaaaai tradizionalisti....a parte che il silk tofu ad Asti non riesco a trovarlo :-(
valina ha detto…
:-P il segreto è nn dire MAI quello che c'è dentro..almeno fino a che il piatto nn sia stato spazzolato!!
luby ha detto…
se non trovi il silk tofu,come me,fatti un tofu morbido così:
http://luby78.blogspot.com/2010/06/tofu-morbidospalmabile-autoprodotto.html
eventualmente lo zuccheri appena dopo la cagliata.
così viene dolce!
luby ha detto…
valina* non puoi non dirlo...metti che qualcuno è allergico alla soia?
a me è accaduto con le fragole,in una torta,hanno messo una cremina con pochissime fragole che ho sentito dopo il secondo assaggio...e c'è mancato poco che non ci rimanessi secca.
da quel momento pretendo di sapere ogni ingrediente!!!!e ne comunico quando faccio qualcosa io.
ho avuto troppa paura...
Francesca ha detto…
Grazie Luby!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! lo farò di sicuro!!!