Cheese cake o sbrisolona?

Vorrei fare un sondaggino: quanti di Voi hanno almeno una volta nella vita preparato la Torta allo yogurt di nota marca che inizia con la C e finisce con la EO sentendosi dei maghi per aver sfornato un dolce quasi da pasticcere? per chi non ricordasse, puntualizzo che intendo quel dolce freddo, che andava in voga anni fa ma che si trova ancora sugli scaffali del super. Si prepara mescolando gli ingredienti per la base con yogurt a scelta e il dubbio contenuto di una busta , quindi si mette in frigo per poi decorarlo a piacere. Beh, io l'ho fatta....e tante volte, per giunta! Ero ragazzina e per me cucinare voleva dire aprire un pacchetto a seguire le "istruzioni" come se si trattasse di un giocattolo da montare. Poi ho capito che i preparati industriali per torte sono delle solenni porcherie dal punto di vista nutrizionale, e una bella botta dal punto di vista finanziario, dato che al contenuto della confezione ( che costa già sui 3 € superggggiù ) bisogna ancora aggiungere il costo degli ingredienti freschi ( yogurt e burro, in questo caso, uova e latte in altri )  e allora ci ho rinunciato.
Però la Torta allo yogurt ( che poi ho capito essere null'altro che una cheese cake ) ha sempre sortito su di me un fascino particolare: volete mettere una fragrante base biscottata, sormontata di fresca crema e cosparsa di frutta? Ho letto mille e mille ricette, ma non ho mai avuto tempo e modo di prepararla. Ecco, dato che prima o poi i miei pallini devono venire soddisfatti, domenica mi sono lanciata nell'impresa, cucinandone una piccolina per Dany, dato che lui mi aveva promesso gli gnocchi ( un do ut des, insomma ). Era un esperimento, ragion per cui mi sono ripromessa di farla ancora ancora ed ancora, apportando varianti che possano piacere anche a me ( magari veg ), ma al mio amour è piaciuta tanto anche così!

 

Ingredienti per due persone
70 gr di fette biscottate
20 gr di burro
1 cucchiaio di succo di agave
100 ml di panna
1 cucchiaio di zucchero
1 puntina di agar agar
lamponi

Preparazione
Tritate finemente le fette biscottate ( il mixer è ok ), quindi mescolatele al burro fuso e all'agave.
Rivestite con carta da forno una piccola tortiera e "foderatela" col composto, compattandolo bene col cucchiaio in modo da ottenere un guscio.
Infornate in forno preriscaldato a 180° er 10'.
Intanto mescolate la panna con lo zucchero e l'agar agar.
Dopo i 10' estraete lo stampo, mettete alcuni lamponi sulla base, ricoprite con la panna e infornate per 30' circa.
Il composto di panna non dovrà tremolare, quando spegnerete.
Fate raffreddare a temperatura ambiente, quindi passatela in frigo fino al momento di servire.

Sfornarla non è semplice: il gusco tende a rompersi ma, in fondo, credo che il bello sia anche quello..

Come vedete è una torta Cheese cake style: generalmente in quella tradizionale la farcitura è composta da formaggio morbido e non da ( sola ) panna, ci sono le uova, più zucchero. La mia è una versione inventata sul momento: dovrò sperimentare altre varianti!

Commenti

sarapacini ha detto…
Ahhhh, ma questo è un attentanto!!! Mamma mia, mi fa una gola, deve essere squisita
luby ha detto…
e a noi le invenzioni piacciono!
i paciocchi di più ^_^
Anonimo ha detto…
squisitissima, tra le più buone mai mangiate!. danilo
Francesca ha detto…
Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeee