Riso rosso a pois

Ieri mi sono fatta un super regalo: la macchina fotografica Reflex!!!!!!!!!!!!Ovviamente devo ancora imparare ad usarla ( anche perchè a dirla tutta, io non so nemmeno la differenza tra una Reflex e una "volgare"macchina fotografica digitale...ma imparerò, me oui!) e così carico ancora ricette "vecchie".Ancora riso.Non c'è niente da fare: il riso è la mia passione e mangiarlo mi soddisfa proprio.La pasta...la pasta sì, buona per carità, ma non mi appaga lasciandomi anche leggera, come il Sig. Riso.Tutto ciò per dirvi che ho di nuovo sperimentato una ricetta col già reclamizzato Riso rosso dalla Camargue, lanciandomi però su un condimento leggermente più elaborato rispetto a quanto avevo postato a suo tempo .Attenzione: chi mi conosce sa che mai propinerei a me in primis e agli ospiti in secundis un piatto eccessivamente calorico, quindi questi fortunati ( se conoscermi è una fortuna ) sapranno già dove andrò a parare.Però l'effetto visivo è grandioso dai!!!!!!!!!
Ed in più è anche una bellissima e furbissima ricetta-riciclo, ideale da fare quando siete in crisi creativa e avete qualche avanzo da smaltire nel frigo.Io cosa avevo? ok, ok....non dovrei dirlo, ma avevo un tetrapack di verdure e legumi di nota marca che giaceva nella credenza e voleva ( doveva ) essere consumato.
E che ho fatto?


Ingredienti per due persone
150 gr di riso rosso
verdure miste ( il mio era: carotine, pisellini e mais )
olio
sale ( o tamari)

Preparazione
Per prima cosa fate cuocere il riso: io ho usato la vaporiera, e ho atteso 40' abbondati.
Idem se l fate nella tradizionale pentola, 30' se usate la pentola a pressione.
Come vi ho già detto è un riso poco amidaceo, per cui tende a rimanere molto al dente e con chicchi belli separati.
Intanto in una padella fate rosolare un po' di olio, aggiungete le verdurine, sfumate con acqua o brodo o vino bianco e fate cuocere 5' circa.
Quando il riso sarà cotto, buttatelo nella padella con e verdure, mantecate con acqua di cottura , salate o cospargete di Tamari e servite!

Ovviamente potete replicare la ricetta con qualunque tipo di riso, anche perchè questo rosso è molto particolare e può non piacere ( a Danilo, ad esempio, non fa impazzire ) : potete sostituirlo con Basmati e con un Carnaroli nostrano...
A voi le innovazioni!

Commenti

Anonimo ha detto…
Questo riso rosso non l'ho mai assaggiato. Se viene bello staccato e non appiccicaticcio, è il mio tipo ;-)
L'altro giorno io ho provato quello integrale canadese, e non so, devo riassaggiarlo per esser sicura che non mi piaccia, devo cmq dire che l'ho cucinato senza sale (sto cercando di mangiare in modo più sano, senza sale, molto moltissimo crudo, ecc) e quindi ha per me un gusto al quale non sono abituata. La ricettina che hai postato mi sembra semplice e gustosa. E che dire della foto: magnifique!!!
Silvana(veganblog)
Francesca ha detto…
Grazie Silvana! il riso rosso è particolare ma se lo trovi e vuoi toglierti uno sfizio provalo! quanto alla foto grassssssssssie!! ma quando avrò imparato ad usare la Reflex sarà tutt'altra storia!!!!!!!
keroppi ha detto…
Brava Francy, che bel blog!
:*
Serendipity ha detto…
ciao...capito qui per caso e trovo un sacco di spunti interessanti! brava!
anch'io mi sono lasciare tentare dalla reflex...l'ho presa un anno fa circa...all'inizio mi sono molto scoraggiata ma poi ho capito che l'unico modo per capirci qualcosa è fare taaaaanteeee foto!
Francesca ha detto…
Grazie !!!!!!!!!!!!!!! un abbraccio