Zuf di Zucca

Incredibile: nevica!
Se non fosse per il fatto che tra poco è Pasqua, e per la mancanza di decorazioni natalizie, scommetterei che Babbo Natale sta per arrivare...Magari! almeno questa neve avrebbe un senso....
Vabbè, non voglio sempre polemizzare: vi propongo un piattino ancora invernale, che ha una storia "particolare". Il titolo, lo so, fa ridere, ma vi assicuro che ho fatto questa ricettuzzola e poi, a distanza di giorni, sfogliando un vecchio libro di cucina di mio padre dedicato alla polenta, ho letto che quello che mi ero pappata si chiamava proprio così: Zuf di Zucca!!!!
La morale della favola è che è un “paciocco” griffato!!!!!!!!

Ingredienti
50 gr di farina di grano saraceno per polenta
1 pezzo di zucca
acqua q.b.
latte di soia

Procedimento
Fate lessare la zucca e passatela al setaccio fino ad ottenere una purea.
Intanto preparate la vostra polentina ( io ho usato quella istantanea ) con acqua salata sino ad ottenere un composto morbido; quando è pronta aggiungete il passato di zucca, rimestate ancora un po’ e servitela nei piatti cospargendola ( affogandola!!!!!) con latte freddo.

Il contrasto caldo-freddo è sempre gradito, anche se personalmente preferisco le preparazioni ustionanti!
Ovviamente siete liberi di servirla con latte tiepido o caldo, di soia ( per i veg ) o di mucca ( per i non veg ).
Bon appetit!







Commenti

Nadir ha detto…
Ciao Francy, anche qua stamane nevicava, ora molto meno e avrei bisogno proprio di un piattuzzo caldo caldo.
io aspetto il sole ;)
attar ha detto…
ciao francy!sono attars di veganblog!
che bello il tuo blog!
cmq...anche qui da me neviva tantissimo!!c'è piu di mezzo metro di neve!!!
Ho proprio tutti gli ingredienti..ho scoperto cosa mangerò stasera!!
Nadir ha detto…
davo un'occhiata al blog di Paola, e il suo ultimo post praticamente raccoglie tutto quello che avrei potuto dirti in fatto di link e foto. Lei infatti cita sia il sito (con relativo link) da cui ha tratto la notizia e dichiara di chi sono le foto. Fatto in questo modo credo che pochi si possano offendere. Il problema sorge quando i blogger non citano le fonti.
Un bacione
Anonimo ha detto…
Ciao Francy!
sono rossana di veganblog (anche se...beh...è quasi un anno che non ho tempo di postare neanche un commento!). volevo comunque darti un enorme in bocca al lupo per il tuo blog:-), che in qualità di patita di zuppotti, cremine e come dici tu "paciocchi" ho prontamente aggiunto alla lista dei preferiti...
riguardo il tempo che dire...se ti può consolare anche qui a roma si gela!!! e nonostante io sia un'estimatrice del freddo (se no come farei a mangiare paciocchi???) ormai non ne posso più!!!
sarapacini ha detto…
Francy, ma questo piattino è troppo invitante. Io e la polenta andiamo a nozze, ci impazzisco.