17 settembre 2014

Muffins di fine estate ( vegani )



Avevo promesso di portarvi a Central Park e vi ci porterò presto ( il tempo di organizzarmi e di scrivere un post degno ). Questo, per quanto ultimamente la voglia di cucinare mi abbia fatto "Ciao ciao" con la manina, rimane un blog di idiozie culinarie cucina e ci terrei a proporre questi muffins prima che l'estate finisca dato che, come è facile dedurre dal titolo, trattasi di dolcetti fatti con gli ultimi frutti estivi. E poi, dato che presto andremo a fare un pic nic a Central Park, direi che questi nel cestino ci stanno a meraviglia :)
Per non perdere di vista il fatto che qua si parla anche di cucina "alternativa", vi avviso che sono vegani e buonissimi.

15 settembre 2014

Dieci giorni a New York: parte seconda

Proseguiamo il nostro viaggio a New York con un'altra bella passeggiata. Come avrete capito io e Dany non ci risparmiamo e alla fine di ogni viaggio torniamo con le scarpe distrutte ed una bella dose di massa muscolare in più. Ma d'altronde  è bene così, tante sono le cose da vedere. Facendo due conti sommari, credo che anche questa volta abbiamo macinato circa 15 km al giorno. Partivamo dall'hotel alle 8.30 del mattino, qualche breve pausa pipì, mezz'oretta per pausa pranzo e via di nuovo verso mille nuove avventure, salvo tornare verso le 16.30-17.00 ridotti a stracci in hotel dove, però, restavamo per poco dato che a New York alle 18.30 già si cena! A dire il vero, a New York si mangia a qualsiasi ora del giorno e della notte, ma alle 18.00 circa i locali incominciano a riempirsi e, pertanto, è meglio accomodarsi se non si vuole aspettare troppo. Ma non perdiamoci in chiacchiere e proseguiamo. 
Ci eravamo lasciati a Soho, ricordate?

10 settembre 2014

Dieci giorni a New York: parte prima



Scrivere un post su New York non sarà facile. Troppe le cose da raccontare. Troppe le cose da vivere, sentire, assaggiare. Persino da annusare. Perchè New York ti entra negli occhi ( Central Park, Times Square, l'Empire solo per citarne alcuni ) e nelle narici ( l'odore di hot dog per le strade, mescolato a quello della vaniglia con cui gli ambulanti aromatizzano le noccioline tostate ) prima che nel cuore. Nel cuore New York resta per sempre. Dagli occhi non voglio che se ne vada, e allora proverò a raccontarvi qualcosa di questi dieci, stupendi, giorni, premettendo che visitarla tutta è impossibile. Forse non basterebbero dieci anni ma. Ma le cose principali sì; quelle in dieci giorni si vedono. Ho deciso di dedicare a questa stupenda città alcuni post: non sono un vero e proprio diario di viaggio dato che non voglio tediarvi con nove-dieci post ciascuno dedicato ad una giornata. Sono alcuni spunti, più alcuni consigli pratici ( perlatro ringrazio nuovamente la dolce Chiara Bellasio per avermi fornito tante indicazioni utili: è stata preziosa. Una persona fantastica) che raccoglierò in un post apposito. Un assaggio della big apple.