30 luglio 2014

La Panzanella ( del mio papà )

Era già accaduto in passato, che mi limitassi a fare solo una parte delle cose che una food blogger seria fa, ossia cucinare e fotografare. Quindi qui, come allora, mi limito a immortalare quello che è stato fatto dalle manine sante del mio papà. 
Credo di avere già parlato della Panzanella. Sicuramente qui dove, però, avevo fatto una versione più particolare e ricca di quello che è un piatto tipico toscano. 
Un piatto d'una semplicità e bontà unica che fin da bambina ha segnato le mie estati. E' il tipico piatto di recupero, quello che si fa per non buttare il pane secco, per consumare i pomodori maturi e quella cipollina che ci guarda triste in frigo. 
Ne esistono sicuramente tante versioni, più o meno ricche, ma quella originale è d'una banalità e linearità assurda: pane secco ammollato e poi strizzato, pomodori, cipolla, cetriolo e basilico.

29 luglio 2014

Latte di avena


Inauguriamo la settimana con una cosina semplicissima e che riprende il tema dell'ultimo post ( i post a tema..mica male come idea!). Prima, però, una confessione. Non sono mai stata una grande amante del latte vaccino. Anzi, a ben pensarci non ricordo di averne bevuto un bicchiere, bianco o macchiato che fosse. Tenendo poi conto che il formaggio non lo mangio, il latte intero/scremato/parzialmente scremato potrebbero anche sparire dalla circolazione, per quanto mi riguarda. Mangio lo yogurt, è vero, ma più per problemi di reperibilità di quello di soia che per altro.

24 luglio 2014

Biscotti furbi alla banana e avena [ senza zucchero, olio, farina, latte ]

Il week end si avvicina e mi pare giusto onorarlo con una ricetta davvero easy. Anche perchè, diciamocelo, non è che in estate ( estate? dove, come, quando? Chi l'ha vista? ) di stare ai fornelli ne abbiamo tanta voglia eh...Tra l'altro per alcuni aumentano le gite fuori porta, per altri si avvicinano le vacanze vere e proprie, e di conseguenza fanno comodo ricette di pronto uso, da utilizzare in vacanza o per la vacanza. Per dire: uno snack da portarsi dietro va sempre bene, nevvero? Perchè, gelati o frutta a parte, qualcosa da sgranocchiare ci vuole. Fermo restando che gli snack confezionati una tantum non ci uccidono ( che rompi palle che sono ) ed io sono la prima a tenere in casa fette biscottate e biscotti secchi industriali ( preferibilmente bio ), resta il fatto che prepararli da sè è meglio.